Interessante

Come rendere felice tuo figlio

Rendi felice tuo figlio Non è lui offrire un mucchio di giocattoli, viziare lui e lui passaggio tutto suo capricci per paura di vederlo piangere. Ma è per capirlo, ilAiuto ed educarlo con gentilezza insegnandogli le regole della vita in il rispetto da te e da altri. Grazie ai nostri consigli, prova a realizzare il tuo bambino felice.

come rendere felice tuo figlio

Come educare un bambino

Trascorri del tempo giocando e parlando con tuo figlio uno a uno con lui.

Ci vuole molto tempo ed energia per educare un bambino.

Ma se ti rifiuti di prenderti cura di esso, perché l'hai portato nel mondo?

Fissare i limiti

Fin dalla tenera età, sii fermo nel dire a tuo figlio cosa è permesso e cosa no.

E soprattutto, assicurati che rispetti i tuoi principi.

Se tuo figlio è stato aggressivo e violento, non fingere di non aver visto o sentito nulla, non tollerare mai un comportamento simile.

Non urlargli contro né picchiarlo il tuo bambino. Rispondere alla violenza con la violenza avrà scarso effetto su tuo figlio o le farà solo desiderare di essere violento.

Se ha fatto qualcosa di stupido, sgridalo, ma con gentilezza.

Escludilo per un momento, nella sua stanza o in un angolo.

Sii risoluto.

Insegna a tuo figlio a scusarsi quando ha ferito gli altri ma non lo umilia mai.

Insegna a un bambino a essere educato

Insegna a tuo figlio a dire alcune espressioni educate come grazie, per favore o per favore, scusa e ciao signora o ciao signore.

Le regole elementari della vita nella società vengono apprese quotidianamente dalla culla e ripetutamente.

Tu stesso devi mettere in pratica queste regole di vita nella società fin dalla tenera età, salutando quando arrivi, arrivederci quando parti o addirittura scusa, se lo incontri.

Se tutti i membri della famiglia gli mostrano rispetto, li emulerà

Non dite mai a voi stessi, mio ​​figlio è troppo piccolo, non disturbatelo, avrà tutto il tempo per imparare a comportarsi bene.

Prima agisci, più avrà buone abitudini, più si sentirà a suo agio nella società.

Punisci tuo figlio

Dobbiamo davvero punire un bambino?

Non è meglio cercare di ricompensarlo quando fa bene?

La punizione deve essere eccezionale. Ma non la ricompensa.

Sottolinea le qualità di tuo figlio, sii indulgente per i suoi difetti.

Le misure vessatorie servono solo a rendere infelice un bambino.

Punire non è sempre utile, ma ...

questo non è un motivo per lasciare tuo figlio:

- comportarsi in modo violento.

- oltrepassare un adulto senza salutarlo. Smetti di muoverti finché non ti dice: ciao signora o signore. Con fermezza ma delicatamente costringerlo a farlo

- parole offensive assolute

- digitare altri bambini o adulti

- sbadigliare, starnutire, tossire senza mettere le mani davanti alla bocca

- parla con la bocca piena

- mangia con le dita

- serviti prima tu stesso

- monopolizza la conversazione

- crollo sulla sedia, gomiti sul tavolo

- lasciare il tavolo senza autorizzazione.

- parlare con te mentre sei al telefono o interromperla.

- rivendicare un oggetto che non ha detto per favore. Rifiuta di darglielo e riprendilo finché non ti dicono grazie. bambino che ha un capriccio cosa fare

Bambino che ha un capriccio.

Tutti i bambini hanno dei capricci!

Se tuo figlio urla e batte i piedi perché gli neghi qualcosa, specialmente nei luoghi pubblici, non urlare più forte di lui, sii il più calmo possibile, piegati in modo da essere all'altezza di lui e digli perché non lo fai essere d'accordo.

Continua a urlare e piangere?

Crea un diversivo: mostragli qualcosa che lo interessa, parlagli di cosa farai dopo.

Ma non arrenderti!

È sentendosi fermo e determinato che interromperà il suo attacco.

Poi, più tardi a casa, in pace, fate una conversazione tranquilla ed esaminate insieme e in dettaglio, anche con umorismo, ciò che è appena accaduto.

Più parli a un bambino, più intelligente lo rendi e meno problemi hai.

Salsiccia di cacca

Tutti i bambini adorano la salsiccia di cacca.

E non si tratta di privarli di questo piacere (in ogni caso, non faranno nulla).

Spiegagli solo che non diciamo e non facciamo niente, da nessuna parte con nessuno, e che dovrebbero pronunciarli solo con i loro amici.

TV e tuo figlio

Non lasciare mai un bambino a lungo e da solo davanti alla televisione a guardare uno spettacolo violento o un cartone animato.

Scegli un programma con lui e, se puoi, guardalo insieme e poi parlane. Insegna al tuo bambino riflettere e chiarire il suo pensiero.

Leggi con tuo figlio

Leggi libri a tuo figlio, ma anche giornali.

Tienili aggiornati.

Senza mai prenderlo in giro, lascia che esprima le sue opinioni, i suoi desideri, le sue idee.

Discuti con lui qualsiasi argomento il più possibile e chiedi sempre la sua opinione.

Dai dei giocattoli

Se vuoi viziare tuo figlio dandogli un giocattolo, dagli solo uno alla volta, aspettando sempre il momento giusto, mai quando è ora di andare a letto o dopo essersi arrabbiato.

Lascia vivere tuo figlio

Per un bambino è contento e fiducioso nella vita, ha bisogno di molto amore ma gli dà anche un minimo di libertà.

Fidati di lui! Non sopraffarlo con ordini o raccomandazioni: lascialo vivere!

Il futuro di suo figlio

In tutte le famiglie, se alcuni bambini riescono nella loro vita professionale, altri sperimentano gravi fallimenti. Il loro percorso non sarà necessariamente quello di tuo figlio.

Se lo trovi come tuo cugino Louis, che ha attraversato due fallimenti e non ha mai avuto successo con le donne, non tirare costantemente in ballo la sua somiglianza con lui.

Non avere idee preconcette su tuo figlio!

Non hai nessun progetto troppo definito per lui! La vita di un bambino è lungi dall'essere tracciata. Gli può succedere di tutto. Fai solo attenzione alla sua personalità e al suo temperamento.

Vesti tuo figlio

Un bambino non è una scimmia erudita né una bambola, tanto meno una pubblicità per un grande marchio.

Evita gli acronimi sul petto.

Vestilo in modo che si senta a suo agio, con abiti pratici e puliti che gli piacciono, e questo lo rende a suo vantaggio, ma sempre semplice.

Bambino e i tuoi amici

Non trascinare il tuo bambino a casa del tuo amico se si annoia lì.

Non forzare la sua presenza a nessuno.

La distribuzione del nostro bambini se ci rallegrano, possono infastidire gli altri.

Ruolo dei genitori

Il vostro ruolo di genitori è proteggerlo, impedirgli di correre pericoli, insegnargli a onorare i suoi impegni, a essere responsabile delle sue azioni ma anche a rispettare i suoi genitori., i suoi amici, i suoi insegnanti e tutti gli altri nella loro persona e nelle loro attività.