Interessante

Vaginite: cos'è la vaginite e come trattarla

cosa èvaginite? Come si contraggono le vaginiti? Suggerimenti per imparare a trattarlo ed evitarlo infezione vaginale. Impara come trattare e a evitare questa infezione vaginale che è vaginite.

come trattare la vaginite

Vaginite

Questo termine raggruppa insieme infezioni che a volte sono manifestati da perdite vaginali, prurito, sensazione di bruciore, odori sgradevoli, dolore o irritazione durante il sesso o durante il passaggio dell'urina.

Ma spesso le donne non manifestano alcun sintomo.

Questa infezione, più frequente in estate, è molto comune: due donne adulte su 3 ne sono affette almeno una volta nella vita.

Il vagina è un luogo favorevole allo sviluppo di germi che vi trovano un nido accogliente.

Come si contraggono le vaginiti

La vaginite può seguire uno o più trattamenti antibiotici.

A volte batteri normalmente contenuti nel tratto digerente, pantaloni troppo stretti possono facilitare la migrazione dal retto alla vagina, che può verificarsi anche durante il sesso.

La cistite può anche essere coinvolta nella vaginite e viceversa.

A volte anche l'uso di prodotti molto svernicianti (sapone, gel doccia) o di prodotti profumati può irritare la vagina.

Esistono tre tipi di infezioni vaginali: infezione da candida o "infezione fungina" o "infezione da lievito", vaginosi batterica e infezione da trichomonas.

Trattare un'infezione vaginale

Solo il medico può diagnosticare adeguatamente la vaginite e prescrivere i farmaci necessari per la sua cura.

È necessario consultarlo ai primi segni e avvertire il suo partner, poiché è probabile che sia anche portatore del germe.

Al fine di prevenire l'infezione va dall'uno all'altro, si consiglia quindi un trattamento comune.

Rimedi naturali per lenire i problemi vaginali

A parte un trattamento fornito da un medico nessuno di questi rimedi cura, possono solo portare un po 'meglio in attesa di un consulto.

avvertimento

Attenzione ai ripetuti lavaggi!

La pratica di queste iniezioni quotidiane è assolutamente sconsigliata, potrebbero rovinare l'equilibrio della vostra flora vaginale.

Tuttavia, di tanto in tanto, durante alcuni disturbi o la fine delle regole, in caso di necessità, con il consenso del proprio medico, sono possibili abluzioni esterne.

In iniezione o abluzione

- Rimedio a base di erbe

Scartare 10 g. Corteccia di quercia + 10 g. di alloro bianco, 10 g. di Millefoglie + 10 g. le foglie de Noce, Salvia) in 1 litro d'acqua.

Riduci di 1/4.

Togli dal fuoco.

Infondere 10 minuti.

Pratica tiepida.

- Rimedio a base di argilla

In un litro d'acqua versare un cucchiaio rasatura all'argilla (Da 6 a 9 g).

Lascia riposare per un'ora o due. Lasciate raffreddare dolcemente a bagnomaria.

Pratica tiepida.

- Rimedio agli oli essenziali

Durante un'infezione

Versare da 2 a 5 g olio essenziale di lavanda in 1/2 litro di acqua minerale tiepida.

Pratica mattina e sera e solo durante questo periodo.

Che facilita l'irritazione e l'infezione

- sesso non protetto

-Indossare lingerie sintetica

-Indossare pantaloni troppo stretti

- Spostare la carta igienica da dietro in avanti dopo aver usato la toilette.

-Se ti pulisci dalla parte anteriore a quella posteriore, verrà evitata la semina di germi fecali verso la vulva e la vagina da parte della flora fecale

- Uso troppo prolungato di tamponi vaginali. Dovrebbe essere cambiato tre o quattro volte al giorno

- Douching, che distrugge la normale flora microbica

- Vasche da bagno, idromassaggi

- Contatto con la sabbia delle spiagge

- Uso prolungato del costume da bagno bagnato

- L'uso di asciugamani da persone contaminate

Copyright caroleparrish.com 2021